Intere industrie hanno visto erodere la loro fiducia pubblica a causa di misfatti o ferite autoinflitte: la debacle dei mutui ipotecari del settore dell’investment banking, venerabili testate giornalistiche per mancanza di obiettività, produttori di alimenti industriali da una malsana gestione della catena di approvvigionamento e così via.

Intere industrie hanno visto erodere la loro fiducia pubblica a causa di misfatti o ferite autoinflitte: la debacle dei mutui ipotecari del settore dell’investment banking, venerabili testate giornalistiche per mancanza di obiettività, produttori di alimenti industriali da una malsana gestione della catena di approvvigionamento e così via.

In effetti, le ragioni della citazione erano così atroci che CMS non le rivelerà nemmeno al pubblico fino a quando Parkland non presenterà piani su come risolvere quei problemi super segreti. Questo è l’argomento di un’altra discussione sul WTF, ma lo salveremo per dopo. L’evento che ha scatenato l’indagine CMS ha coinvolto un paziente psichiatrico schizofrenico con una condizione cardiaca che è morto mentre era al pronto soccorso. Il rapporto afferma che i tecnici che hanno sottomesso l’uomo non avevano una “formazione efficace” e che il paziente non era stato attentamente monitorato prima della sua morte. Secondo l’articolo e un’intervista al Chief Medical Officer di Parkland, Parkland è stato citato per diversi motivi. In base a quanto ho potuto dedurre dall’articolo, due delle citazioni dell’ospedale riguardavano: – Spostamento di pazienti con sintomi meno gravi in ​​un centro di cure urgenti separato per lo screening medico – Il personale che tocca un paziente e poi tocca altre superfici con cui le persone sarebbero entrate in contatto con Pensa a quanto sono gravi questi pericoli. Continua a leggere … “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “” https://thehealthcareblog.com/blog/2011/03/26/primary-care-workforce-situation- non-disperato / “,” 200 “,” OK “,” di DAVID E. WILLIAMS A volte osservo che l’unico settore dell’economia così incasinato come l’assistenza sanitaria è l’istruzione superiore, dove gli Stati Uniti hanno alcune grandi istituzioni ma dove i costi sono incredibilmente alti e stanno aumentando inesorabilmente per lunghi periodi di tempo. Questi due sistemi disfunzionali si intersecano in più punti, uno dei quali è il costo della scuola di medicina e il suo impatto sul personale medico. Uno dei motivi per cui il costo dell’assistenza sanitaria è così alto negli Stati Uniti è l’eccessiva enfasi sugli specialisti rispetto alle cure primarie rispetto ad altri paesi avanzati.

Questa enfasi è il risultato di molteplici fattori, incluso un sistema di rimborso che privilegia le procedure e il prestigio associato alle specialità. Ma un altro fattore significativo è il costo e il finanziamento della scuola di medicina. I livelli medi di debito per gli studenti di medicina laureati sono di circa $ 150.000. Combina questo con il debito residuo del college ed è facile arrivare a $ 200.000. Questo è un grosso problema da pagare nelle cure primarie, dove la compensazione tipica è di $ 150.000 all’anno o giù di lì. Questo livello di debito elevato incoraggia sicuramente gli studenti di medicina laureati a frequentare le cure primarie.opinioni su reduslim La mia ipotesi è che scoraggia anche alcuni aspiranti medici di assistenza primaria dall’andare alla facoltà di medicina in primo luogo. Nonostante le difficoltà, ci sono buone notizie sul fronte dell’assistenza primaria.

Con il giorno della partita alle nostre spalle, sembra che ci sia un aumento del numero di studenti laureati in medicina che optano per le residenze di assistenza primaria. Ciò rende il secondo anno consecutivo un aumento significativo e dovremmo sentirci incoraggiati al riguardo. La mia ipotesi è che l’assistenza primaria stia guardando a nuovi medici come un ruolo più soddisfacente mentre le specialità sembrano un po ‘più incerte. Inoltre, sulla base della mia osservazione totalmente non scientifica, la facoltà di medicina iscrive ora una percentuale maggiore di persone che scelgono la professione medica per le giuste ragioni. Coloro che vogliono principalmente fare soldi entrano nel mondo degli affari e della finanza a cui appartengono. Mi piacerebbe davvero vedere qualcosa fatto per il costo della scuola di medicina. Dal momento che presumo che sia inutile occuparsi delle lezioni in sé, spero almeno in un’espansione dei programmi di cancellazione del debito per coloro che si dedicano a specialità meno redditizie (principalmente cure primarie) e si impegnano in aree geografiche e contesti poco serviti. Il recente regalo della famiglia Kraft è un buon esempio. David E. Williams è co-fondatore di MedPharma Partners LLC, consulente strategico in servizi sanitari abilitati alla tecnologia, farmaceutica, biotecnologia e dispositivi medici. Precedentemente con BCG e LEK. Scrive regolarmente su Health Business Blog, dove è apparso per la prima volta questo post. Spread the love Categorie: Medici Etichettato come: David Williams, cure primarie “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “” https://thehealthcareblog.com / blog / tag / consumer-trust / “,” 200 “,” OK “,” Di PAUL KECKLEY La fiducia del pubblico è importante.

È difficile da costruire e facile da perdere. Di recente, prestazioni scadenti hanno attirato l’attenzione del pubblico su un’ampia varietà di notabili del settore: la General Motors ha accettato una multa per malfunzionamenti che ha provocato 24 richiami negli ultimi anni, di cui 2.6M più recentemente con interruttori di accensione difettosi. Le violazioni della sicurezza nelle informazioni sui clienti presso Target, Michaels e altri rivenditori danneggiano le vendite e costano almeno un CEO al suo lavoro. Il Dipartimento per gli affari dei veterani è stato esposto a domande sul suo record di sicurezza, in particolare i ritardi nel trattamento dei veterani nei suoi ospedali in 9 stati. Intere industrie hanno visto erodere la loro fiducia pubblica a causa di misfatti o ferite autoinflitte: la debacle dei mutui ipotecari del settore dell’investment banking, venerabili testate giornalistiche per mancanza di obiettività, produttori di alimenti industriali da una malsana gestione della catena di approvvigionamento e così via. E industrie come l’istruzione superiore e altre devono affrontare domande difficili sulla loro proposta di valore, come se decenni di bene non avessero più importanza. Nella maggior parte dei casi, i leader delle organizzazioni più importanti in questi settori si assumono la responsabilità, nominano task force per indagare e affrontare i loro problemi con i media e gli investitori frontalmente. Allo stesso modo, i loro gruppi commerciali annunciano nuove iniziative per ripristinare la fiducia del pubblico. Assumono professionisti per rafforzare la loro influenza. e in alcuni casi, ricostruire la loro reputazione. La fiducia del pubblico nelle industrie conta tanto quanto la fiducia nelle singole società e organizzazioni stesse. La reputazione e la buona volontà di un settore sono sempre sostenute dalla reputazione delle società che sono i suoi leader di mercato e sono sempre a rischio a causa delle malefatte di qualsiasi membro, noto o sconosciuto. In generale, ad eccezione di occasionali paure legate alla produzione di farmaci o recenti problemi di sicurezza ben pubblicizzati in alcuni dei 3000 Stati Uniti. farmacie composte, la nostra industria è rimasta praticamente indenne dalla sete di sciocchezze del pubblico sempre più scettico. Il sistema sanitario statunitense gode della fiducia della maggioranza, in particolare degli anziani per i quali è sempre al primo posto.

Ma la realtà è questa: l’industria sanitaria statunitense è suscettibile all’erosione della sua fiducia pubblica, non a causa dell’Affordable Care Act né a causa dei combattimenti politici al Congresso. Continua a leggere … “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “” https://thehealthcareblog.com/blog/tag/qpid-me/ “, “200”, “OK”, “di John S. Wilson Un nuovo servizio ha stretto una partnership con un distretto scolastico di Los Angeles – il secondo più grande del paese – non solo per fornire risultati STD tramite messaggio di testo, ma anche per promuovere l’idea per i bambini condividere il loro “stato” con la stessa facilità con cui condividono il momento clou della loro giornata su Facebook. Ma quando si tratta di bambini che fanno sesso, non è mai così semplice ora, vero? Qpid.me nasce da un’idea di Ramin Bastani e opera dalla seguente premessa: “Crediamo che la condivisione sia una buona cosa e che possa portare a migliori decisioni sulla salute sessuale, più sesso (sicuro) e meno malattie sessualmente trasmissibili”. Bastani ha continuato a dire alla CNN in un’intervista: “Se è bello per una regina di bellezza condividere il suo stato STD [lo sponsor di celebrità di Qpid.me è Tamie Farrell, Miss California 2009], allora forse i bambini inizieranno a pensare che sia bello condividere il loro propri risultati. Vogliamo normalizzare l’idea di condividere il tuo stato. ” Il processo è abbastanza semplice. Qpid.me richiede i risultati dei test dei pazienti dalle cliniche sanitarie (con il permesso del paziente, ovviamente), quindi trasmette tali risultati tramite testo, e-mail e fornisce l’accesso al loro sito online. Il concetto di fornire elettronicamente i risultati delle malattie sessualmente trasmissibili non è necessariamente nuovo o controverso. Il pericolo sta nel convincere i bambini che non ci sono preoccupazioni riguardo alla condivisione di tali informazioni private tra coetanei che potrebbero non rispettare la loro privacy o, peggio ancora, potrebbero farli vergognare per aver contratto malattie curabili. Continua a leggere … “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “” https://thehealthcareblog.com/blog/2008/12/03/theres- rifiuti-nel-sistema-medico-duh / “,” 200 “,” OK “,” di Robert Laszewski Mentre iniziamo seriamente la discussione sulla riforma sanitaria, molti stanno sottolineando tutti gli sprechi nel sistema e necessità di ricercare ciò che funziona meglio, fornire gli incentivi per farlo, gestire meglio le cure croniche dei big spender, fare un uso migliore delle tecnologie informatiche sulla salute e incoraggiare il benessere e la prevenzione. Uno degli svantaggi di essere qui per più di 20 anni è che mi sento come se avessi visto questo film alcune volte prima. Potresti ricordare l’immagine “” Groundhog Day “” in cui il ragazzo continuava a vivere la stessa cosa di volta in volta.

Sono particolarmente colpito da coloro che citano le statistiche sugli sprechi e l’efficienza sanitaria come se fosse una nuova scoperta fatta negli ultimi giorni. Ad esempio, l’eccellente ricerca innovativa di Dartmouth è spesso citata per indicare che fino al 30% di tutte le spese mediche non fa nulla per migliorare l’assistenza. Non posso essere in disaccordo con molte di queste conclusioni avendo sostenuto più o meno lo stesso me stesso. In un editoriale scritto da John Wennberg, direttore degli stessi ricercatori di Dartmouth presso il Center for the Evaluative Clinical Sciences, l’ex Surgeon General C. Everett Koop, e io stesso, abbiamo sottolineato molti degli stessi punti: “” La riforma sanitaria i piani proposti dal presidente e dai democratici si limitano ad armeggiare con il nostro sistema profondamente imperfetto. Dobbiamo sfidare i nostri concetti di base sull’assistenza sanitaria e poi passare alla riforma del sistema. “” Nell’assistenza sanitaria, di più non è sempre meglio, e di più può anche essere pericoloso per la salute. La quantità di assistenza sanitaria consumata dagli americani varia notevolmente, a seconda di dove vivono. I bostoniani ricevono quasi il doppio delle cure ospedaliere e al doppio del costo pro capite rispetto ai New Havenites. Tuttavia non ci sono prove che gli abitanti di Boston abbiano bisogno di più o che vivano più a lungo o siano più felici perché ricevono di più. “” Ancora più sconcertante è il modello di variazione nella chirurgia. I tassi di intervento chirurgico di bypass cardiaco e isterectomia sono più alti a New Haven, ma il tasso di chirurgia dell’arteria carotide è più alto a Boston. “” Abbiamo bisogno di intraprendere un programma sistematico e ben finanziato di “” ricerca sui risultati “” per consentire a pazienti e medici di conoscere i risultati di tutti i trattamenti medici. Se stessimo circa un quarto di un centesimo di ogni dollaro assicurativo per finanziare la ricerca sui risultati, otterremmo costi inferiori e un’assistenza sanitaria di qualità superiore per tutti. “” Ma c’è un’area della medicina in cui di più è meglio. Tutti i nostri sforzi per la riforma dell’assistenza sanitaria non andranno a buon fine se la riforma non sarà sostenuta da un’etica diffusa della prevenzione. “” Dovremmo ridurre i costi amministrativi sostituendo gli oltre 1.100 moduli assicurativi che intasano il sistema con un semplice sistema di codifica elettronica per il pagamento dei reclami e la raccolta dei dati. “” Le compagnie di assicurazione devono smettere di competere tra loro su chi escludere dalla copertura.

Invece devono competere sulla capacità di riunire persone malate e sane nelle piscine per rendere disponibile un’assicurazione sanitaria a prezzi accessibili per ogni americano. “” Medicare ha bisogno non solo di riforme finanziarie, ma anche di riforme concettuali che includano l’educazione sulle cure appropriate alla fine della vita. “” Dobbiamo chiedere la fine della concorrenza irrazionale tra ospedali, che porta a un eccesso di tecnologia e letti. Le compagnie di assicurazione e Medicare dovrebbero stabilire contratti con “” centri di eccellenza “” che manterranno un’assistenza di qualità assicurando decisioni basate sulla preferenza del paziente, miglioramento continuo della qualità e follow-up a lungo termine. “” Dobbiamo agire rapidamente perché abbiamo una lunga strada da percorrere. Potrebbe volerci un decennio, anche se miglioriamo di anno in anno. “” OK, ecco perché mi sento come se fosse “” Ricomincio da capo “” anno dopo anno quando sento questi stessi punti fatti come se fossero nuove idee. Il nostro editoriale è apparso sul Washington Post il 19 febbraio 1992! Sebbene possiamo indicare molti miglioramenti nel nostro sistema sanitario, complessivamente dopo 16 anni, siamo in un buco più profondo. In 16 anni, abbiamo parlato molto delle cose che sappiamo devono essere risolte, ma non le abbiamo affrontate davvero. C’è un punto in cui ha senso smettere di suggerire le stesse cose più e più volte e iniziare a chiedersi perché non siamo usciti dal punto di partenza con queste grandi idee. Potrebbe essere perché i prossimi passi dal concetto all’azione comporterebbero un reale contenimento dei costi e l’assunzione di interessi acquisiti nel sistema? Forse solo suggerire tutti questi concetti generali anno dopo anno è solo aggirare i problemi e non affrontare mai veramente i problemi dove la gomma incontra la strada. Ricerca su quali trattamenti funzionano meglio? Nel 1992, il contrario era che sarebbe stata la “medicina dei libri di cucina” e “avrebbe incaricato i burocrati dove dovrebbero essere i medici”. È davvero diverso oggi? Oggi si sente parlare di “” retribuzione per la performance “.” Ma abbiamo concordato su cosa sia la performance accettabile e gli stakeholder sono pronti a vedere i loro redditi tagliati? Per “” pagare per le prestazioni “” per risparmiare denaro dobbiamo pagare meno soldi.

Abbiamo un consenso su come separare i vincitori dai perdenti? Abbiamo anche superato gli elenchi puntati del 1992 e abbiamo scoperto chi perderà e su quali basi? Recentemente ero a una riunione in cui ho sentito un rappresentante di un medico suggerire che il miglioramento delle prestazioni del medico avrebbe portato a minori costi ospedalieri, suggerendo che sarebbe stata una fonte di compensazione delle entrate per i medici. Non vedo l’ora di vederlo sul tavolo. La realtà è che affrontare tutte queste cose non è davvero qualcosa che coloro che fanno parte del nostro sistema sanitario – pagatori e fornitori – vogliono davvero fare. Ecco perché hanno fatto solo piccoli passi in 16 anni. Devo mettere in dubbio l’affermazione che sento comunemente oggi secondo cui vi è un ampio consenso su come il contenimento dei costi e il miglioramento della qualità possano avvenire. Definisci la qualità per me. Quindi mostrami un sistema in cui non ci saranno tanti vincitori quanto perdenti: in quale altro modo risparmi il 30%? Poi vi mostrerò un vero dibattito sulla politica sanitaria e poi vedremo quanto consenso abbiamo. Benessere? I programmi di benessere oggi assomigliano moltissimo ai programmi di benessere orientati all’educazione volontaria che vendevamo nel 1988 e le cose vanno molto peggio. Prevenzione?

La maggior parte dei passaggi di buon senso nella prevenzione erano disponibili per noi anni fa. Da 16 anni evitiamo il lavoro pesante della riforma sanitaria. Per me, tutte queste nuove idee non sono tanto nuove quanto un altro “” Ground Hog Day “” nel dibattito di lunga data sull’assistenza sanitaria. Dobbiamo superare tutti questi ragazzi con le “nuove idee” e passare al lavoro reale su come implementeremo effettivamente queste cose e ottenere il consenso delle parti interessate per il buy-in. Mi viene in mente la conclusione di Paul Ginsburg nel suo recente articolo, Demistificare la spesa sanitaria degli Stati Uniti, “” Nel complesso la nostra comprensione dei costi elevati e in aumento è abbastanza solida.

Le nostre esigenze più urgenti non sono tanto dal lato della ricerca quanto dal lato dello sviluppo, cioè tutto il lavoro tecnico necessario per portare avanti molte delle riforme … “” Questa è la discussione che dobbiamo davvero avere prima di sprecare il nostro diciassettesimo anno. Spread the love Categorie: Uncategorized Etichettato come: Economics, Policy / Politics, Quality, Robert Laszewski “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “” https: //thehealthcareblog.com/blog/tag/norovirus/”,”200″,”OK “,” Thomas Frieden, MD L’epidemia di Ebola in Africa occidentale è un’emergenza sanitaria pubblica internazionale.

Close Menu